Il ricordo di Kobe Bryant

0

Ricordo quando, da bambino, ho ricevuto il mio primo vero pallone da basket.⁣
Mi piaceva tenerlo tra le mani.⁣
Ero così innamorato di quel pallone che non volevo usarlo, per non sciupare la grana del cuoio e i solchi perfetti.⁣
Non volevo rovinare la sensazione.⁣
Mi piacevano anche i suoni che faceva.⁣
Il tap, tap, tap del rimbalzo sul parquet.⁣
La limpidezza, la precisione di quel rumore.⁣
La sua prevedibilità.⁣
Il suono della vita e della luce.⁣
Ecco alcune delle cose che mi piacevano del pallone, dello sport.⁣
Erano al cuore e alla radice del mio mestiere e della mia tecnica.⁣
Sono i motivi per cui ho affrontato tutto quello che ho affrontato, ho faticato quanto ho faticato, ho scavato così a fondo.⁣
Tutto deriva da quello speciale tap, tap, tap di cui mi ero innamorato da bambino.⁣

[Estratto dal libro: Kobe Bryant – The Mamba Mentality]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *